Berlicche

Il paradosso è questo: che i discorsi del Papa con i giornalisti, Scalfari compreso, siano molto più letti e studiati di tutti gli altri. Di tutti quelli delle dichiarazioni ufficiali, pronunciati davanti a migliaia e milioni di persone, delle encicliche…

La cosa ha un po’ del voyeuristico. E’ come se sperassimo di trovare il Papa in mutande. Come se stessimo guardando dal buco della serratura del Vaticano, cercando di cogliere chi sta dentro con la barba lunga mentre si scola una birra e si gratta il sedere. Come se origliassimo una conversazione bisbigliata nell’altra stanza, una specie di fuorionda rispetto alla ufficialità del Magistero.
Perché, diciamolo chiaramente: sono ben pochi quelli che il Magistero se lo filano. Chi si legge tutti i discorsi papali sono una ristretta minoranza di entusiasti, i roadie papali, i veri aficionados. Non penso proprio tutti i cattolici. Neanche tutti i preti. Certamente non tutti i…

View original post 559 altre parole

Annunci